Wroclaw meno dato mausoleo dei piasts della slesia

La nostra comunità nel corso della virulenza attorno alla capitale della Bassa Slesia non perde spazio per l'immagine, che esiste il convento delle Orsoline. E sfortunato, perché questa posizione può essere vista nella voluttuosa corsa del girovagare per coloro per i quali Breslavia ha l'attuale importanza di poter apprezzare con bellissimi residui importanti. Il monastero delle suore orsoline non è una piattaforma esotica. Ovviamente, lo stadio attuale, che è il Mausoleo dei Piasts della Slesia. L'attuale mausoleo è portato nella chiesa del chiostro di San Signora anche santa. Jadwiga e la persona che visitano il suo appartamento attribuiscono l'esclusiva speranza di guardare gli occhi della famiglia delle tombe di Enrico III Cera e Enrico V il Pesante. Questo prezioso endemico è la tomba della principessa Anna, grazie alla quale a metà del XIII secolo Breslavia divenne un bungalow super moderno per il convento delle Clarisse. Dopo tutto, l'endemico più importante nel Mausoleo dei Piasts della Slesia è il sarcofago irregolare. Questo dolmen di Enrico VI dell'Uomo uccise nel 1335 - un forte leader di Breslavia, proveniente dal gruppo Piast. Il presente mausoleo è un argomento piuttosto rilevante nel programma della malizia attorno al perimetro di Breslavia - specialmente per quelle personalità che sono interessate alla relazione e hanno ragione a scoprire questi reperti che suggeriscono gli ospiti oscuri della sede della Bassa Slesia.