Istituto di psichiatria e neurologia f6

Uno dei principali istituti di ricerca in Polonia è quello attualmente ricevuto a Varsavia, fondato nel 1951 su proposta di gruppi di psichiatri e neurobiologi, tra cui il meraviglioso neurofisiologo Jerzy Konorski, Institute of Psychiatry and Neurology. Il grado dell'Istituto è evidenziato, ad esempio, dal fatto che dal 1992 collabora alla dimensione della ricerca scientifica e della formazione con l'Organizzazione mondiale della sanità. La missione del centro è il suo corso verso la psichiatria e la neurologia, coordinandoli nelle forze del paese, fornendo consulenza alle autorità statali nella dimensione di queste cose (rapporto sulla tossicodipendenza, rapporto sull'HIV e l'AIDS, lavoro sul programma anti-alcol e attività diagnostiche e terapeutiche (ricovero e trattamento in regime ambulatoriale. L'istituzione svolge anche attività editoriali (due riviste di portata internazionale, esercitazioni e preparazione al dottorato. L'Istituto è composto da 23 cliniche (tra cui la Nerwic Clinic, la Clinica di riabilitazione clinica, la Clinica di psichiatria infantile e giovanile, la clinica neurologica e negozi scientifici (ad es. Dipartimento di sanità pubblica, Dipartimento di prevenzione e tossicodipendenza. Nella classifica Znanylekarz.pl, gli specialisti dell'istituto ottengono opinioni meravigliose e molto efficaci. I pazienti lodano l'approccio del medico nei confronti del paziente, la sua professionalità, la velocità della diagnosi e il trattamento in corso. Sfortunatamente, l'Istituto di Psichiatria e Neurologia sta affrontando notevoli problemi. Nel 2014, secondo il direttore dell'istituto, il debito ha superato i cinquantasei milioni di zloty e l'edificio stesso necessita di importanti lavori di ristrutturazione, per i quali non vi sono fondi sufficienti. Una piccola parte dei bagni, tetti che perdono, finestre che perdono, pareti modellate, personale ridotto, incapacità di isolare i pazienti gravemente malati e fornire condizioni confortevoli per i pazienti sono solo una parte dei problemi dell'Istituto. La questione di come rinnovare le cliniche è una questione politica e, secondo un portavoce del Ministero della Salute, vuole "la ricchezza del portafoglio dipartimentale". Può vivere, nel prossimo futuro, riuscirà a rimanere senza medicine per il rinnovamento e l'Istituto sarà in grado di svolgere le sue attività lavorative a causa di arretramenti.